Soggetto Gestore - DTE Toscana
15593
page-template-default,page,page-id-15593,page-child,parent-pageid-15603,cookies-not-set,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

Soggetto Gestore

 

 

Co.Svi.G. Scrl – Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche è una società consortile a responsabilità limitata costituita da enti locali pubblici che ne detengono interamente il capitale.

 

 

Il Consorzio nasce nel 1988 per iniziativa dei Comuni dell’area geotermica tradizionale al fine di promuovere iniziative di sviluppo socio-economico sul territorio e facilitare tutti gli adempimenti tecnici e finanziari legati ai contributi relativi all’utilizzo della risorsa geotermica. Co.Svi.G.  ha assunto oggi un ruolo di primo piano come braccio operativo della Regione Toscana per lo sviluppo sostenibile, impegnandosi nella valorizzazione della produzione e dell’utilizzazione delle energie rinnovabili e nella promozione delle tecnologie ambientali

 

 

Nel 2016, nell’ambito del POR-FESR 2014 – 2020 azione 1.1.4., con il Bando “Distretti Tecnologici” la Regione Toscana ha demandato a  Co.Svi.G.  il ruolo di Soggetto Gestore del DTE²V.

 

 

Al soggetto gestore è demandata l’elaborazione e l’attuazione di un Piano Strategico Operativo di durata triennale che risponda alle esigenze e alle criticità esistenti nella filiera produttiva di riferimento.

 

In qualità di Soggetto Gestore del DTE²V, Co.Svi.G. svolge le seguenti attività:

 

  • animazione del Distretto, al fine di organizzare  la collaborazione tra le imprese, tra le imprese e il sistema della ricerca, pubblico e privato;
  • organizzazione, condivisione e diffusione di informazioni strategiche  a favore delle imprese, in una ottica di intelligenza economica;
  • attività di marketing del Distretto volta a promuovere la partecipazione di nuove imprese o organismi e ad aumentare la visibilità del Distretto;
  • messa a disposizione delle infrastrutture per il trasferimento tecnologico presenti del Distretto: laboratori di ricerca industriale e applicata, dimostratori tecnologici;
  • organizzazione di seminari e conferenze per facilitare la condivisione delle conoscenze, il lavoro in rete e la cooperazione transnazionale.