DTE Toscana | Quadro strategico
15594
page-template-default,page,page-id-15594,page-child,parent-pageid-15592,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

Quadro strategico

Ogni Distretto adotta un proprio Piano strategico-operativo di durata triennale per il conseguimento di specifici obiettivi operativi:

• stimolare e recepire la domanda di innovazione delle imprese del settore tecnologico e applicativo di riferimento;
• facilitare l’accesso da parte delle imprese alla conoscenza tecnologica, alle reti e alle risorse in ambito nazionale ed internazionale nel campo della ricerca e della innovazione di interesse industriale;
• promuovere la condivisione di attrezzature e laboratori di ricerca, sperimentazione, prova e certificazione

In tale quando il DTE²V ha individuato 5 possibili aree tecnico-scientifiche entro le quali operare al fine di stimolare una programmazione strategica di sviluppo industriale nell’ambito regionale

Area 1: Introduzione nuovo vettore energetico: GNL – Sviluppo di una filiera regionale verticale sulla produzione e distribuzione del GNL

Area 2: Aumento della penetrazione del vettore elettrico (in particolar modo in ambito domestico, di mobilità e industriale per i trattamenti termici e le alte temperature) e riduzione della CO² indiretta.

Area 3:  Riduzione diretta del CO² footprint

Area 4:  Incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili

Area 5:  Interconnessione di Sistemi energetici diversi, ad esempio:

• Rete elettrica e rete gas
• Sistemi elettrici in MT-BT e sistemi termici
• Sistemi idraulici e sistemi elettrici.
• Sistemi di propulsione ibrida: Nautico, Meccanico-Ferroviario, Smart Cities
• Reti logistiche per vettori energetici alternativi (GNL, Biometani, ecc): Smart Cities • Risparmio energetico: Fabbrica Intelligente.